[:it]content-marketing
Creare contenuti interessanti e di qualità è alla base di una strategia di marketing e comunicazione perfetta. Sì, perché i contenuti consentono di raggiungere il proprio target stimolando la sua parte di curiosità e voglia di apprendere, stringendo da subito un rapporto di fiducia utile anche a livello commerciale.
Vediamo oggi alcuni esempi di contenuti in ottica di content marketing da implementare o rafforzare per il 2017.

Partiamo dallo Storytelling, ovvero dalla forza di attrazione che ha una storia / un percorso per gli utenti. E’ forse la tipologia di contenuto che maggiormente lo mantiene legato al brand perché lo prende per mano e racconta una storia. La narrazione può essere effettuata con vari mezzi: sito internet, social network e newsletter, strumento particolarmente utile per informare i propri utenti.
Video, video, video! Se ne parla da anni ma finalmente, grazie anche ad una facilità di produrre video ormai diffusa, i video sono e dovranno essere un elemento chiave di ogni strategia di marketing. Se siete soliti produrre contenuti di qualità iniziate a farlo anche attraverso il video, pensando ad una palinsesto editoriale che integri in maniera equilibrata contenuti testuali (utili anche per la SEO) e video, realizzati in maniera semplice, diretta e non troppo didattici. Ragionate anche sul filone delle video recensioni, che pur non essendo una novità funziona ancora davvero bene. Anche in questo caso utilizzate la newsletter come veicolo per la diffusione dei vostri video, che andrete a postare sul vostro sito / blog e sui social network (attenzione a Snapchat, ottimo strumento per la diffusione dei video)
Passiamo ai contenuti native: il banner advertising tradizionale non sta attraversando il miglior momento della propria storia, e trovare quindi modalità di proposizione di contenuti (anche commerciali) è fondamentale. Il native advertising contente difatti di proporre il proprio contenuto promozionale in un formato graficamente allineato alla pagina ed al sito ospitante, risultando quindi meno invasivo e più vicino ad un contenuto editoriale. Prendetelo in considerazione.
Il marketing è sempre più personal branding: da questo capiamo la diffusione dell’influencer marketing, ovvero quella tipologia di marketing dove la diffusione avviene grazie alla popolarità di un influencer, ovvero una persona conosciuta, un blogger affermato, un personaggio pubblico che promuove i nostri prodotti o servizi. In questo caso la difficoltà sta nello scegliere il giusto influencer, quello che davvero è in linea con la filosofia ed il target del vostro brand e può creare contenuti o aiutarvi a diffonderli in maniera efficace. Anche in questo caso potete rafforzare questo tipo di comunicazione utilizzando in maniera integrata anche la newsletter.[:]