L’email marketing costituisce una parte fondamentale della strategia di marketing di molte startup, dal momento che può portare valore per l’azienda anche se si hanno risorse limitate a disposizione, situazione tipica delle nuove aziende appena costituite.

Un primo punto è quindi legato alla sostenibilità dei costi ed all’alto livello di ROI che questa tipologia di marketing riesce a garantire, spesso maggiore rispetto agli altri canali quali stampa, pubblicità convenzionale, radio, social media e campagne banner.
Una seconda motivazione deriva dalla profondità e dalla sua precisione nel coinvolgere precisamente il target desiderato. Pensate a quanto una email sia più personale rispetto ad un account social o ad un volantino: per questo le promozioni veicolate tramite e-mail sono sicuramente più efficaci di quelle pubblicate sul social network, sia perché il controllo dei propri messaggi di posta elettronica è un’attività che ognuno fa ogni giorno, a volte più volte al giorno sia perché c’è maggiore attenzione in una email ricevuta rispetto ad un banner visualizzato su un sito internet.
C’è inoltre da considerare che le persone leggono ormai le proprie email sia da pc che da smartphone, a tutte le ore, in casa o al lavoro, mentre passeggiano o mentre sono in treno, fornendo una quantità di dati comportamentali decisamente utili alle aziende e soprattutto alle startup, che devono conoscere le abitudini dei propri utenti.