L’obiettivo di ogni campagna marketing dovrebbe essere assicurare risultati positivi per l’azienda. Ma come essere certi di costruire una campagna orientata al raggiungimento dei risultati? Vediamo alcuni utili consigli…

Mettete a fuoco l’obiettivo
Partiamo dal presupposto che per misurare al meglio una campagna dobbiamo avere chiaro l’obiettivo da raggiungere. Gli obiettivi sono gli elementi base e di partenza di ogni campagna e permettono di valutare se una campagna è performante oppure no. Per questo è importante metterli bene in chiaro prima di partire con la campagna stessa e soprattutto di metterli sul tavolo al momento dello studio della campagna stessa.
E’ importante però che gli stessi siano SMART (Specifici, Misurabili, raggiungibili (Achievable), Rilevanti e definiti nel Tempo)
strategic-goals
Lasciate che le KPI siano la vostra guida
Le campagne di successo perseguono un obiettivo, seguono un piano e vengono costantemente monitorate ed ottimizzate. Le KPI consentono di tracciare una correlazione tra obiettivo e andamento della campagna e quindi sono indicatori da tenere in considerazione durante la campagna stessa. E’ importante ricordare che ogni KPI necessita di essere contestualizzata in base ad ogni campagna, al mercato di riferimento, al tempo, etc.
Il marketing funnel ed il modello AIDA
Il successo di una campagna dipende però da molti fattori, come ad esempio quante persone riesce a raggiungere, se il messaggio è stato recepito nella maniera corretta, se l’offerta è rilevante, etc. In poche parole dipende da quanto gli utenti acquisiti siano stimolati a compiere un’azione.
Ecco alcuni esempi di metriche da mettere in campo per ogni settore del modello AIDA:
Awareness
– Impressions pubblicitarie su Facebook
– Impressions del banner di una specifica pagina o sito
– Numero di iscritti alla newsletter
– Open rate delle newsletter
Interest
(cosa vi aspettate che facciano gli utenti arrivati a questo step?)
– Click su un banner su Google Adwords ed arrivare al sito
– Click sui post dei social media aziendali
– CTR % delle email
– Numero di visitatori della landing page
Desire
(dipende dalla lunghezza del vostro funnel, questo step potrebbe essere assieme a Interest)
– Pagine viste per visitatore
– Tempo speso sul sito
– Uso del tool di ricerca interna
– Click su un banner all’interno del sito
Action
(qual è l’ultima azione che vuoi compiano?)
– Un downloard
– Un ordine
– Iscrizione alla tua newsletter
– Altro?
modello-aida-marketing
Attenzione al report finale
Quando la campagna si è conclusa è arrivato il momento di un report finale con tutte le KPI ed altre informazioni inerenti alla campagna. Questo report è importante perché rappresenterà un documento statistico e di progetto che potrete consultare in futuro per migliorare le prossime campagne. Costruitelo in modo che sia approfondito nei dati ma visivamente comprendibile ad uno primo sguardo: non riempitelo solo di cifre ma fatevi aiutare anche da elementi visivi come tabelle e grafici a torta.