Il 2016 è stato un anno particolarmente positivo per l’email marketing che, da molti anni e contro ogni previsione, riesce a crescere in maniera costante ed importante. Campaign Monitor, uno dei software di email marketing più diffuso in Australia e nei Paesi anglosassoni, ha stilato una serie di interessanti statistiche relative al 2016 che ci danno un’idea della potenza dell’email marketing. Andiamo a scoprirle…

Nel 2016 per ogni dollaro speso la resa è stata di 44 dollari: un ROI decisamente alto e ancora superiore rispetto a quello del 2015 (38 dollari). Questo conferma quanto l’email marketing riesca a garantire un ritorno dell’investimento decisamente superiore agli altri media.
Le aperture delle email da dispositivi mobili è continuata a crescere, raggiungendo il 68%. Questo dato nel 2016 era fermo al 21% ed è in linea con l’utilizzo sempre crescente dei dispositivi mobili per la navigazione internet e la consultazione delle email.
– Le email automatiche hanno garantito una crescita delle revenue del 320% grazie al loro apporto. Sono uno strumento ancora poco utilizzato ma rappresentano un’importante area di crescita per le aziende che già utilizzano l’email marketing.
– L’email marketing ha garantito il 174% in più di conversioni rispetto ai social media. Rispetto a Facebook e Twitter, l’email marketing riesce a restituire risultati decisamente maggiori.
Queste statistiche derivano da oltre 200.000 campagne create e billioni di email inviate, rappresentando statistiche decisamente utili a livello mondiale, anche se arriva da un player del mercato.
Maggiori informazioni? Contattaci![:en]Il 2016 è stato un anno particolarmente positivo per l’email marketing che, da molti anni e contro ogni previsione, riesce a crescere in maniera costante ed importante. Campaign Monitor, uno dei software di email marketing più diffuso in Australia e nei Paesi anglosassoni, ha stilato una serie di interessanti statistiche relative al 2016 che ci danno un’idea della potenza dell’email marketing. Andiamo a scoprirle…
– Nel 2016 per ogni dollaro speso la resa è stata di 44 dollari: un ROI decisamente alto e ancora superiore rispetto a quello del 2015 (38 dollari). Questo conferma quanto l’email marketing riesca a garantire un ritorno dell’investimento decisamente superiore agli altri media.
– Le aperture delle email da dispositivi mobili è continuata a crescere, raggiungendo il 68%. Questo dato nel 2016 era fermo al 21% ed è in linea con l’utilizzo sempre crescente dei dispositivi mobili per la navigazione internet e la consultazione delle email.
– Le email automatiche hanno garantito una crescita delle revenue del 320% grazie al loro apporto. Sono uno strumento ancora poco utilizzato ma rappresentano un’importante area di crescita per le aziende che già utilizzano l’email marketing.
– L’email marketing ha garantito il 174% in più di conversioni rispetto ai social media. Rispetto a Facebook e Twitter, l’email marketing riesce a restituire risultati decisamente maggiori.
Queste statistiche derivano da oltre 200.000 campagne create e billioni di email inviate, rappresentando una statistica decisamente utile a livello mondiale, anche se arriva da un player del mercato.