Investire in campagne online per la lead generation o per ottenere traffico per il tuo sito senza monitorarne ed analizzarne i risultati sarebbe sicuramente poco utile al tuo business. Vediamo come utilizzare al meglio Google Analytics nella lead generation.

Monitorare il traffico di ogni azione online dovrebbe essere l’imperativo per ogni azienda. E ancora di più andare ad analizzarlo in maniera sistematica e profonda per comprendere al meglio i risultati di ogni campagna online e migliorare quelle successive.
In questo Google Analytics può rivelarsi un ottimo alleato: è uno strumento che consente un’analisi ed una reportistica decisamente interessante pur essendo un tool pressoché completamente gratuito.
La prima cosa da fare è prendere considerazione non solo i numeri in termini quantitativi ma anche qualitativi: se una campagna marketing è stata realizzata al meglio i visitatori saranno di qualità e avranno un comportamento diverso sul tuo sito rispetto ad utenti non targettizzati. In questo caso le KPI principali da monitorare sono il bounce rate (o percentuale di rimbalzo), il tempo medio speso sulla pagina, il numero di pagine viste per sessione e la % di uscita di ogni pagina (se il sito ha più pagine).
Il tab che fa al tuo caso è, oltre che la classica “Panoramica“, è quello contrassegnato con “Comportamento”. In questo tab un aspetto da analizzare è il “Flusso di comportamento“, per capire se l’esperienza che stai dando al vostro utente è positiva per il tuo business. In questo modo potrai vedere effettivamente quali sono i flussi di navigazione degli utenti durante le loro visite, comprese le pagine di uscita. Una buona user experience guiderà l’utente nella navigazione più interessante secondo i tuoi obiettivi.
flusso-comportamento
Un aspetto poco considerato è quello relativo alla tecnologia di chi visita il tuo sito e soprattutto da quale browser lo sta navigando. Non tutti gli utenti (e le aziende) mantengono aggiornato il browser e quindi può capitare che i tuoi contenuti non siano visibili. Per verificare questi dati sono visibili in “Pubblico > Tecnologia” e nel tab relativo al mobile.
schermata-2017-06-16-alle-12-00-55
Quest’ultimo tab, che trovi quindi in “Pubblico > Dispositivo Mobile > Dispositivi” è molto importante perchè vi mostra chi visita il tuo sito o landing page da dispositivi mobili e da quali dispositivi precisamente. Per ogni device è inoltre possibile controllare la frequenza di rimbalzo, la durata media di ogni visita, le pagine per sessione e molte altre statistiche utili a migliorare le tue prossime azioni.
schermata-2017-06-16-alle-12-01-45
Gli utenti avanzati potranno utilizzare anche il tab “Conversioni”, particolarmente utile se “agganciato” a Google Adwords e molto utilizzato nell’e-commerce, per monitorare al meglio transazioni, rendimento dei prodotti e delle vendite.