Creare un contenuto di qualità è sempre più difficile. La concorrenza è alta, il budget a disposizione quasi mai sufficiente e le risorse spesso impegnate su più fronti. E’ quindi fondamentale fare in modo che i contenuti creati siano realmente di qualità. Come? Utilizzando la psicologia.
Uno degli errori più grossi che spesso vengono commessi è pensare ad una comunicazione in linea solo con l’azienda e non per forza con gli utenti dell’azienda stessa. Concettualmente ragionare sul tone of voice in modo che sia in linea con i principi aziendali è giusto, ma è altrettanto corretto ragionare sul linguaggio utilizzato dal target a cui ci si rivolge. In questo modo si parlerà la stessa lingua, cosa che migliorerà sicuramente il rapporto. E’ utile capire in maniera specifica il linguaggio utilizzato dagli utenti per descrivere eventuali problematiche o necessità per poi replicarlo nella vostra comunicazione, andando ad utilizzare veramente lo stesso linguaggio.
Questo è il primo passo di ragionamento psicologico per farvi notare nella marea di contenuti online. Ma ci sono altre semplici regole da tenere in considerazione:
Il primo è la regola della reciprocità: se un utente riceve un contenuto di valore che sia anche utile sicuramente saprà apprezzare il gesto e sarà più portato a compiere un’azione per l’azienda che ha fornito il contenuto.
Esiste poi la scelta del “noi vs loro”, ovvero la scelta di far sentire i propri utenti parte del progetto oppure semplici utilizzatori dei servizi. Farli sentire parte di un gruppo o di una community è sicuramente un modo intelligente per puntare sul lato emozionale degli utenti per farli avvicinare al brand.
In questo contesto trova spazio anche l’influencer marketing, ovvero la strategia di marketing che coinvolge persone conosciute nel settore in modo che possano fornire esperienze positive riguardo l’azienda ed i suoi prodotti. Con il loro seguito poi riusciranno ad influenzare l’opinione e quindi le abitudini di acquisto degli utenti.
Sicuramente poi la frequenza di comunicazione è importante a livello psicologico: sentire parlare spesso e costantemente di un brand o di un prodotto ce lo fa ricordare. E’ per questo motivo che le grandi aziende investono (giustamente) molto in pubblicità.